Site-Logo
Site Navigation

FARC-EP: sequestro nel centro di Caracas di Ricardo Gonzales

17. January 2005

Segretariato dello Stato Maggiore Centrale delle FARC-EP

FARC-EP: SEQUESTRO NEL CENTRO DI CARACAS DI RICARDO GONZALES

1. Il sequestro di Ricardo nel centro di Caracas, Venezuela, lo scorso 13 dicembre da parte dei servizi d´intelligence colombiani e la sua immediata deportazione nella nostra patria si sono avvalsi della supervisione gringa e dell´appoggio complice dei settori corrotti della polizia venezuelana.
Il compagno Ricardo stava svolgendo compiti della Commissione Internazionale, indirizzati a cercare relazioni politico-diplomatiche con governi amici ed organizzazioni politiche e popolari interessate a contribuire alla riconciliazione ed alla pace definitiva tra i colombiani.

2. Il Generale Jorge Daniel Castro, direttore della Polizia, mente alla Colombia ed al mondo quando afferma sfacciatamente davanti alle telecamere che Ricardo ਠstato catturato a Cúcuta mentre stava ritornando dal Venezuela, affermazione che pretende di occultare le operazioni dei suoi agenti fuori dalla Colombia senza l´autorizzazione ufficiale dei loro pari.

3. Questo sequestro, come l´anteriore cattura di Simà³n Trinidad a Quito, in Ecuador, favorisce la politica di “sicurezza democratica” di Alvaro Uribe Và©lez e gli interessi più retrivi delle oligarchie ecuadoriana, venezuelana e colombiana, a vantaggio della voracità , dell´espansione e dell´intervento dell´imperialismo statunitense nel conflitto interno della Colombia.

4. Ricardo ha partecipato al secondo Congresso Bolivariano dei Popoli, svoltosi a Caracas l´8 e il 9 dicembre, su invito di organizzazioni bolivariane concentrate in Venezuela con l´avallo delle autorità  del governo di quel paese, oltre a sostenere diverse conversazioni con rappresentanti di altri governi, intellettuali e forze politiche, sollecitate in molti casi da loro alla nostra Organizzazione.

5. Di fronte a quanto accaduto a Caracas per via del sequestro di Ricardo, sollecitiamo il Governo Bolivariano del Venezuela affinchà© definisca una posizione chiara circa le garanzie alle altre organizzazioni bolivariane che, eventualmente, visitino il suo paese per partecipare a futuri incontri programmati dai bolivariani venezuelani. Quanto successo al compagno Ricardo ਠun deplorevole precedente da chiarire il più brevemente possibile, al fine di sgombrare il campo dai dubbi e sospetti propri di questo inspiegabile fatto, rappresentando una grave offesa al movimento bolivariano dei tre paesi fratelli e figli del Libertador.

6. Chiediamo una solidarietà  effettiva nei confronti di Ricardo e Simà³n da parte di tutti i bolivariani, i comunisti, le forze di sinistra, le organizzazioni sociali e popolari, le personalità , gli avvocati, gli intellettuali e gli amici della pace con giustizia sociale per la quale lottano i membri delle FARC, nell´esercizio legittimo del diritto universale alla ribellione.

Segretariato dello Stato Maggiore Centrale delle FARC-EP

Montagne della Colombia, 30 dicembre del 2004

Topic
Archive
Topic
Archive